LAZZARO, VIENI FUORI


IL PRIMO ROMANZO DELLA SAGA DI LAZZARO SANTANDREAdi ANDREA G. PINKETTS

“Una fiaba nera, comica e paurosa.” (Sergio Bonelli) 

con i contenuti speciali di Andrea G. Pinketts: 

1.               Non sono angeli

2.               X

3.               Mister Y

4.               Consigli per gli acquisti

 

Prefazione di Andrea Carlo Cappi

Descrizione

Fra Peter Pan e il Mostro di Düsseldorf, fra Mary Poppins e Mary Reilly, fra pedofili e cinefili, fra Swift e swing, la genesi della letteratura pinkettsiana. Il primo romanzo del celebre scrittore milanese in una nuova edizione arricchita di ben quattro contenuti speciali ("Non sono angeli", "X", "Mister Y" e "Consigli per gli acquisti"). La saga di Lazzaro Santandrea, investigatore improvvisato e alter ego dell'autore, inizia proprio con questo romanzo noir ricco di suspense. La sua ironia sarcastica e irriverente entra nel tessuto sociale, indagando su crimini efferati e irrisolti. Al centro della vicenda l'uccisione di un bambino a Bellamonte, in Trentino, dove Lazzaro è tornato per ritrovare sé stesso e la propria infanzia. Una fiaba d'azione dove, il Bene e il Male si scontrano con il bene o male e ne escono sconfitti. Quando i cani latrano e i maiali abbaiano, quando i nani e i giganti si incontrano nello stesso piccolo paese, allora è il caso che Lazzaro intervenga. Prefazione di Andrea Carlo Cappi.


Andrea G. Pinketts (1960-2018), milanese, scrittore e giornalista investigativo, vincitore di varie edizioni del MystFest e di un Premio Scerbanenco, è stato insignito della medaglia d’onore dell’Assemblée Nationale de la République Française per meriti artistici e culturali. È noto sia per le sue raccolte di racconti, sia per i romanzi della chanson de geste del suo alter ego Lazzaro Santandrea, che esordisce appunto in Lazzaro, vieni fuori.

Data di uscita: 30 novembre 2020
a cura dell’Associazione Culturale Andrea G. Pinketts - Milano.


Link all’acquisto: https://www.andreagpinketts.it/shop

LAZZARO SANTANDREA RISORGE E ABBRACCIA L’AMICO FRATERNO ‘POGO IL DRITTO’

A Pogo

Anche tu Pogo, anche tu amico fraterno di Andrea, ci hai lasciati e il vuoto è ancora più opprimente come una porta chiusa. Due anni sono passati da quando Andrea ha preso commiato, è ieri oggi domani, però noi, i tuoi amici, non accettiamo questo tuo addio, con gli occhi dell’amore, del rispetto che tu incutevi per la tua cultura senza freni, per la tua curiosità dell’anima umana con le sue trasgressioni di cui tu e Andrea eravate ludici protagonisti con i vostri voli lucidi e consapevoli  delle vostre fragilità.

Tu Pogo il Dritto sei stato il protagonista un po’ allucinato ma sempre presente di tutti i libri di Andrea, il filo conduttore dell’amicizia che si rinnova.

Tu Pogo il dritto non starai mai in silenzio, non ti si addice.

Noi, amici, udiamo la vostra risata scrosciante le vostre voci irridenti, l’eco delle vostre verità, per questo noi sorridiamo.

Milano, 25 novembre

Mirella Marabese Pinketts

Lazzaro_copertina.pdf
comunicato stampa_Lazzaro, vieni fuori_2020.pdf


Elisabetta Friggi
                Associazione Culturale Andrea G. Pinketts
                tel. 02.66987787 - Milano, via Breno 9
             Se non desideri più ricevere queste new, perfavore-  Disiscriviti.